Backstage Scervino: Il girone infernale del popolo della moda.

Una bolgia di costumisti, stylist, parrucchieri, make-up artist che corrono come pazzi, gridano, ridono istericamente, spiluccano dal buffet mentre tengono in mano abiti, spazzole o pennelli. Come facciano, è un mistero. Giornalisti con cameraman al seguito che si fanno spazio per rubare un’intervista allo stilista ( Jo Squillo capostipite ), le modelle che bivaccano in attesa che qualcuno le conci per le feste, e, nel frattempo, si annoiano, twittano, messaggiano, fumano una sigaretta dopo l’altra. Le relle messe in fila, gli abiti appesi uno sull’altro con le scarpe che penzolano e la foto di chi li deve indossare. E poi fa caldo, incredibilmente caldo, quasi da rischiare il soffocamento. Un girone infernale, così intrigante ed affascinante da togliere il fiato, il girone del popolo della moda. Manca solo l’odore di zolfo. Se ci fosse, sarebbe necessario porsi qualche domanda.

12 Comments

  • Claudia Mosca scrive:

    Interessante conoscere anche il backstage delle sfilate. Da quello che hai scritto, dev’essere rimasto l’unico luogo dove è ancora consentito fumare :(

    http://www.lostinunderwear.blogspot.com

  • Sabrina scrive:

    I momenti pre-sfilata devo essere veramente super-intensi…è normale dopo tutti quei mesi passati a pensare alla collezione…!!! : )

  • Sisi, è uno spettacolo guardare come ci si muove poco prima di uno show!

  • Giorgia scrive:

    Scusa Laura, ma a te invitano alle sfilate (ho letto che c’eri quasi a tutte), perfino nei backstage e style non ti nomina tra i blogs più seguiti? cioè mi sembra un controsenso, se ti conoscono i brand e ti invitano vuol dire che vali.

    • Giorgia, la tua domanda dovresti porgerla a loro, o meglio a chi si è occupato della stesura della classifica. C’è stata una gran polemica riguardo a questo, ti dico solo che i blogs esaminati sono 300 e sono stati presi a campione. Il mio probabilmente non è stato sottoposto a verifica, perchè ho un alexa rank superiore ad alcuni presenti e sicuramente rientravo nei parametri. Comunque sia, io sono contro le classifiche, perchè un blog è fatto di contenuti, qualità e altro, caratteristiche soggettive che non possono sottostare alle leggi matematiche dei logaritmi. Per questo ti dico, se devo scegliere, preferisco essere classificata dagli uffici stampa, che, a quanto pare, apprezzano il mio lavoro, la mia scrittura e mi hanno invitata, a dispetto di chi “fa i numeri” più di me.
      Grazie, un bacio

  • Laura spero di esserci anche io a settembre! :) mi piacerebbe tantissimo poter scattare delle foto nei backstage, proprio come hai fatto tu. Credo che l’anima di una sfilata sia proprio quella!
    Brava, come sempre ottimo post! :*

  • Belle foto! La modella, quasi stesa, a terra mi fa impressione…è davvero magrissima…non faccio che guardare il suo punto vita! “Il girone infernale” bella definizione, non ci sono mai stata alla MFW, ma me l’immagino proprio così! Per questa ho dovuto rinunciare, spero di aver tempo per la prossima.
    Giusy

  • GiuliRose scrive:

    bellissimo questo post!! mi piace molto!! E’ molto stile “i sommersi e i salvati” versione moda! ahahaha comunque dalla prima foto traspira benissimo il caos che hai descritto!! ti seguo!!!! :)

    NuageRose
    http://www.nuagerose.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*