Caudalie Rose de Vigne ∼ quel roseto aldilà della vigna.

rose-se-vigne

La leggenda narra che oltre la siepe, aldilà dell’ombra fresca dei grappoli d’uva, ci sia un roseto. Rigoglioso. Un luogo laddove luce e fiori si incontrano e gli odori esplodono nelle narici e nella mente. Profumi di un luogo incantato, tra fiaba e realtà, incantevole posto in cui l’aria sa di rugiada, e di sensualità, e di gioia.

E se cammini lenta tra i suoi sentieri, quando i raggi filtrano appena e la notte sta cedendo il passo al giorno, puoi sentirla. In silenzio, ferma e attenta. Puoi percepire l’essenza di quel luogo dove le rose innamorate delle viti le proteggono, con la sensibilità che solo una rosa delicata e fragile può avere. Dove le vigne ricambiano quella passione irrigando la linfa dei roseti. Puoi sentirne l’amore e la magia. La forza della terra. Spogliarti dei pensieri e avvolgerti di un odore unico al mondo, in cui le vigne e i roseti si fondono in un profumo solo. Fragile e potente al tempo stesso, così come ogni donna dovrebbe essere.

rose-de-vigne-poetryAi piedi del vigneto Château Smith Haut Lafitte sbocciano innumerevoli roseti, creando un paesaggio meraviglioso, dove si incontrano luce, vegetazione, fiori e frutti. È il loro profumo puro e deciso al primo mattino mescolato a quello di grappoli e ceppi che ho voluto condividere con la mia nuova Eau Fraîche: Rose de Vigne. Mathilde Thomas.

E proprio lì, nelle terre del Graves, sboccia Caudalie Rose de Vigne, come fosse un fiore. Riunendo dentro di sé una simbiosi voluta fortemente da Mathilde e affidata al maestro profumiere Ralf Schwieger, che hanno colto quell’odore, fatto di rugiada, di mosto e di rose, per farne un profumo, intenso e persistente. Fresco come l’aria dell’alba. Sensuale come un roseto. Amabile come un vino.

Ed eccolo qui. Per me e per voi. Per quell’incanto che andrebbe odorato e vissuto, almeno una volta nella vita. Come fosse un film.

walk-in-the-clouds

Rose-de-vigne-Caudalie-perfume

walk-in-the-clouds-1

Credits Tumblr/Thanks to Caudalie Press Office.

 

1 Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*