Chanel Coco Noir. Tenera è la notte.

Chanel Coco Noir. Mezzanotte in un respiro. Le gocce come stelle di un cielo senza nuvole, che se ci fossero sarebbe la nebbia bassa di un profumo che avvolge e coinvolge. La sensazione di essere vestita di velluto nero, dolce e morbido, e di camminare di un incedere felpato, nella consapevolezza che chi resta indietro sentirà che da lì sono passata io.


Io, con i tacchi alti e le labbra tinte di rouge dragòn. Io, con una scia che profuma di adulta. Della donna che vorrei essere da grande. Di una grande donna che sa di rosa, bergamotto e Geranium Rosat. Che sa vivere e vuole vivere a modo suo. E che ha conosciuto il mondo e lo porta dentro ai suoi ricordi delle precoci albe orientali del Patchouli e della Fava Tonka. Quella donna che in un sol corpo possiede luce e tenebre, magnetica e incantevole come la notte. Che non vuole parole, perchè parlano gli occhi e la pelle. Parla l’odore, e racconta di quella sensualità esplosiva che non ha bisogno di essere né spiegata né esposta. Di un profumo felino che ha il sapore retrò della femminilità svelata piano, sottovoce, quando un respiro diventa notte, avvolgente e sconvolgente.
E’ mezzanotte. Vestiti che usciamo. Che è Parigi, ovunque tu sia. Che è Chanel, ovunque vuoi andare.

 
 Font Tumblr

Tags

1 Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*