Cinque giorni, cinque mise.

Cinque giorni, di quelli feriali del genere mi-tuffo-nell’armadio-perchè-sono-in-ritardissimo. Cinque mise, cinque foto scattate di fretta prima di andare a lavoro, cinque insta-attimi colti al volo prima di uscire da casa, stipati a forza tra il caffè del buon mattino e mai dopo di aver fumato la prima sigaretta. Dopo di che, ascensore, smart ( decappottata, ovvio ) , e lavoro. Una tuttigiorni assennata dal: cosa mi metto oggi?

Tags

11 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*