Cronaca di uno chignon perfetto.

Un giorno qualunque.
One day after shampoo, però. Di quelli che non-ho-tempo-ma-devo-essere-in-ordine.
Di quelli che ieri-sera-l’umidità-mi-ha-rovinato-la-piega.
Cronaca di uno chignon che deve venir sù a dispetto della gravità.
Per forza.

Mi sveglio.
Ancora col caffè in mano mi guardo allo specchio. C’erano una volta i miei capelli in piega.
Ora non più.
 Uno chignon deve salvarmi la vita. Ma non uno qualunque, ne voglio uno diverso, particolare, a tratti vintage, dal sapore retrò. Spettinato quanto basta, ma in ordine.
 E non so come facciano le altre a legare i foulard come turbanti, provo e riprovo, ma scivola sempre. Ma non serve demordere, posso farcela.
Ed eccolo qui. Un DIY salvavita&immagine. E, per la cronaca, il foulard l’ho legato al collo, che è meglio.

13 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*