Detox Time

Ancora uno e poi basta. Ancora un gradino per arrivare al quarto piano. Perchè è così che si fa da Giugno in poi. E perchè è così che si fa per espiare la colpa di aver disertato la palestra. Per percepire di avere una schiena e un sedere e due gambe, e sentirli doloranti. Null’altro. Piacevolmente, sentire di averli.

Tacchi alti la sera, per rinforzare le caviglie, che se c’è una cosa che ho imparato in questi anni è che gli uomini, quelli che ci criticano di comprare sempre e solo scarpe, sono i primi che alla vista di uno stiletto cadono, come d’autunno sugli alberi le foglie. Succo di mirtillo come se piovesse purple rain di Prince. Una colonia per rinfrescare le mattine, che non sia scontata nè tanto meno convenzionale, come l’Essence Aromatique di Bottega veneta, che della colonia porta solo il nome. Il primo ghiacciolo al limone per dare sollievo alle parole, troppe in questo ultimo inverno. E per rendere turgide le labbra. Un libro, frivolo e leggero per disintossicare la mente. Per sorridere e farlo nell’intimità di una lettura sotto il solleone, che fa molto più chic di un tablet appoggiato sulle gambe. Qualche telefonata alle amiche, di quelle che durano almeno venti minuti, con l’asciugamano sulla testa e la maschera purificante sul viso. Una sera per indossare il nostro abito migliore, come tonico per l’autostima. Per ribadire allo specchio che siamo favolose. Una t-shirt indossata senza push-up come manifesto di libertà. L’insalata condita con lo yogurt e l’avocado col limone, e cenare solo con quelli, percependo la stessa tangibile leggerezza di quando rientri nel crop-top di Topshop dell’anno scorso. Un ti amo detto inaspettatamente per liberare il cuore. E un paio di wayfarer nuovi, evergreen come quel velo di salute chiamato abbronzatura, giusto per liberare la carta di credito. E perchè tornare da una sessione di shopping senza almeno un acquisto inutile, sarebbe come partecipare alla maratona e non ottenere neanche la maglietta col numero che attesta – io c’ero. –

Non chiamatelo semplicemente detox. E’ uno stato della mente. E del cuore.
Buon inizio estate. A voi, mie care.

Credits Tumblr

2 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*