Di bianco e di luce.

Chi non ha luce in viso, non diventerà mai una stella.

La luce di un angolo di casa, dove il sole entra dalla finestra chiedendo il permesso. La luce di un golf bianco, candido, caldo e soffice. Di un sorriso fatto col cuore. Dei raggi sul viso d’estate e del mare che brilla. Delle lenzuola stropicciate di sogni. La luce che filtra dalle persiane la mattina presto, quando è ancora troppo presto perchè la mente si svegli. Di un pensiero felice. Di un ricordo sfuocato. Di un cuscino shabby acquistato quella volta in cui cercavi il jeans perfetto, e racconta che sei cresciuta nello stesso istante in cui hai tradito la moda con l’arredamento. La luce buona delle stelle, per credere ancora nei desideri. Di un abito virginale che ci faccia sentire principesse e spose, anche per un giorno soltanto. E per conservare quello scintillio dentro l’anima, quella purezza che filtra negli occhi di chi sa vederla.

La luce.
Che ci sia luce nei nostri abiti. Nei nostri pensieri. Nei nostri giorni di fine estate. In questo Venerdì.

Credits Tumblr

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*