Erbolario Verbaluce: crema e siero illuminanti

Se ci immergi le dita te ne accorgi subito: la crema e il siero illuminanti e schiarenti Erbolario Verbaluce sono per il viso come mascarpone sul pane. Buoni e morbidi. Iridescenti quanto basta per conferire quel pizzico di bagliore di cui la pelle necessita per risplendere. Nonostante le perplessità. Nonostante le rughette d’espressione. Nonostante  lo smog che si deposita sul volto, ingrigendolo quanto nubi sul cielo terso.

Nonostante tutto ciò, Erbolario Verbaluce fa risplendere ogni cellula del viso come fiocchi di neve al sole.

Ma chi sono davvero questi due prodotti chiamati Erbolario Verbaluce?

 

Erbolario Verbaluce.

Un siero e una crema, da stendere e spennellare sulla pelle mattina e sera, senza dimenticare che il collo fa parte di quella porzione che esponiamo al grande pubblico e dice molto di noi più di quanto possiamo immaginare. La crema, ricca e nutriente, ma allo stesso tempo leggera, quasi fosse un’emulsione. Il siero, più eclettico e multitasking, da utilizzare la sera prima della crema o da shakerare ad una bb cream o al fondotinta ogni mattina.

Entrambe generose e intelligenti. Nate da un matrimonio d’eccezione che ha generato un fitocomplesso vegetale da due dei fiori più luminescenti per natura: il Verbascum thapsus e la Primula veris. Due fiori gialli dall’odore di pulito e di cose buone, che hanno la proprietà intrinseca di brillare, ovunque si trovino. Di assorbire energia e restituirla nuovamente, emettendola sotto forma di luce per un principio fisico chiamato fluorescenza. Di cogliere questo splendore e riconsegnarlo al viso come fosse un bagliore sulla pelle. Come micro glitter spruzzati e poi nebulizzati per quello scintillio che cerchiamo affannosamente. Riproducendo quella luce che meritiamo, perchè le donne, tutte, sono stelle nel cielo. E devono luccicare radiose nel grigiore di una città. Brillando di luce propria.

 

Due modi di brillare: riflettere la luce o riprodurla.

Paul Claudel

 

 

Thanks to Erbolario Press Office.

1 Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*