Genny, un’icona torna in auge.

Chi è un po’ più giovane forse non lo ricorderà, ma il marchio Genny è stato negli anni ’90 sinonimo di Moda allo stato puro, nelle sue collezioni che svelavano tessuti preziosi, tagli sartoriali e linee sofisticate disegnate dall’elegante matita di Donatella Ronchi, stilista e proprietaria della casa di moda.

E fu proprio negli anni ’90 che venne arruolato all’interno del Brand un giovane Gianni Versace, a cui fu affidata la linea Byblos, diventata poi marchio indipendente.
Genny sono legati i miei ricordi più cari, i sogni di una bambina che ammirava le stoffe, i colori, e l’eleganza dei vestiti di mia madre e di mia nonna. Le prime camminate traballanti sui tacchi sfilando per il corridoio di casa.
Ed ora, nel 2011, Genny torna in un debutto grandioso affidato alle passerelle della moda milanese durante la Fashion Week femminile con un capo stilista d’eccezione, Gabriele Colangelo, classe 1975.
Per chi ama la moda e ne conosce la storia è già il delirio. Sfilata blindatissima e attesissima, si vocifera di 300 door per il primo anno, dell’apertura di un monomarca a Milano entro il 2012 e di un ritorno nei mercati statunitensi, nei quali la griffe è stata già ambasciatrice della moda italiana.
E così, un’icona torna in auge. Perchè certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano.

12 Comments

Rispondi a Anna Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*