Iconic girl: Mira Duma

Lei, che quando ti passa accanto mentre corre per entrare in sfilata te ne accorgi. Un’eletta col viso pulito, poco trucco ed accessori da regina. Lei, che potrebbe indossare qualsiasi cosa e sarebbe sempre perfetta. Che sa essere chic anche con una felpa da punk-girl e sofiticata con gli hot-shorts in denim. Colei che osa una tiara sul capo senza risultare ridicola. Bellissima e carismatica, una donna che non brilla per altezza, ma per personalità, stile ed estetica senza tempo. Iconica, bon ton, garbata e magnetica. Colei che a soli ventiquattro anni era già editor di Harpers Bazar Russia. Che rischia binomi improbabili, gioielli vintage e completi androgini. E sperimenta: una frangia, uno chignòn spettinato, un cappello illogico, traducendo in genialità quelli che sono solo abiti. Che sa stupire e sorprendere sempre. Che sa ardire, senza varcare quel sottile confine che separa l’eccentrico dalla stranezza, non dimenticando mai tacchi alti e occhiali scuri. Che abusa di eclettismo, in un atteggiamento di sintesi di tutte le mode pur rimanendo fedele a sé stessa. E non si fa influenzare, ma influenza. Miroslava, meglio conosciuta come Mira Duma ( @miraduma ).

Font Tumblr/ 21/ ThestreetFashionxpro/ Vogue

10 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*