Inspiration. Fall/Winter 2013.

Sei stili.
Sei ispirazioni.
Sei soluzioni di stile. Con un occhio alle riviste patinate, ed uno a ciò che siamo nel profondo.
Per scegliere un abito, un mood, un mix&match che ci rappresenti.

Il neo-optical. Sparking, per non farsi mancar nulla. Con una camicia denim o un pull tricot. Perchè anche la più luminosa delle stelle notturne può brillare di giorno. Basta solo un po’ di intuito.
Un colletto ricamato, prezioso come un gioiello. Un vestito peplo, che enfatizza vita e fianchi. Uno sguardo al passato, a quel vintage che permette ad un abito di vivere una nuova giovinezza. Ed un colore, il mustard, che fa tanto seventies.
Quando un ritorno al passato fa un balzo di due secoli. E, come Marie Antoinette, indossare ruches, ricami velluti, con magistrale disinvoltura. Ed un rossetto scarlatto sulle labbra.
Il fascino della campagna inglese, dell’aristocrazia britannica, di quella regina che si sfila la corona per andare a caccia. Con i capelli in piega e un cappotto tartan, verde come la sua terra di Scozia. Ed una spilla gioiello sul bavero.

Quando l’eccesso diventa sofisticato. Quando i colori si sposano amorevolmente. Cipria per il miniabito a squama di pesce, burgundy e senape per i boots. Pitone e paillettes. Piume. Amore a prima vista.

L’incanto e la seduzione delle dive di un tempo. Quando un abito non scopriva le ginocchia e le scarpe non conoscevano plateau. Quando le donne portavano i capelli lunghi e fluenti sulle spalle. Ed erano straordinariamente femminili.

7 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*