Le reclute del #nonpossoviveresenza.

I nuovi arruolati. Alcuni vintage, altri no.
Ma tutti accomunati dal solo pensiero che accompagna ogni mio acquisto: #nonpossoviveresenza.

Perchè mi servivano in ordine:
a) una platform nera, che non fosse open toe. ( ok, lì ho esagerato comprandole firmate Fendi, ma non ho saputo resistere.)
b) qualche camicia dall’allure neo optical. Una seventies comprata da SuperFly sul naviglio di Milano ( insieme alla gonna blu anni ’80, non classificata perchè acquistata d’impulso), l’altra firmata Zara.
c) Ancora una camicia, ma bianca, romantica e ricamata. Sempre seventies originale, ma stavolta londinese. Acquistata su Asos Market, per l’esattezza.
d) Un cardigan, firmato Top Shop. Morbido, caldo e geometrico nella sua maglia. Per abbinarlo ad altre fantasie, una tra tutte la camicia Zara suddetta al punto b).
e) Un abito nineties, in modo tale da non deludere nessuna epoca. E meglio ancora se firmato Versus e proveniente da Humana Vintage.
f) Altre due paia di scarpe. Un ankle boot in cavallino zebrato, con tacco a rocchetto perchè #miserve nella mia tutti-i-giorni. Ed una stringata color petrolio, solo perchè mi piaceva.

Mi chiedo ancora come avrò fatto a vivere fino ad ora senza loro.

7 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*