Louis Vuitton: Guida Per Riconoscere Un Falso.

Speedy

Il mercato dei falsi ha, ormai, proporzioni ennesimali. I suoi articoli comprendono diversi tipi qualitativamente diversi: ci sono i “falsi espliciti” di qualità molto scadente e riconoscibili al primo sguardo, e i “falsi di buona qualità”, non in vendita tra le bancarelle dei mercati, ma più che altro online, prodotti creati con buoni materiali e COPIATI quasi perfettamente, perciò più difficili da individuare.

Louis Vuitton: Guida Per Riconoscere Un Falso

E’ scontato dirvi che LV utilizza materiali di prima qualità sia per la linea Valigeria/borse sia per la bigiotteria.
Il primo dato rilevante è controllare le cuciture di una borsa che devono essere perfettamente allineate e non devono MAI tagliare il logo LV.
Dalla foto ci si può rendere conto di ciò che intendo dire, sia la cucitura che la cerniera tagliano solo il logo Fiore.

Nello specifico, la Speedy non ha cuciture nella parte inferiore della borsa, non ha tagli di tessuto nè impunture. Ciò vuol dire che la parte frontale della borsa si presenterà con il Logo Diritto, mentre la parte retro con il Logo al rovescio.

L’interno di tutte le borse Monogram & Damier si presenta in tela Egiziana (di colore marrore nella monogram, rossa nella damier), non esiste nessun numero seriale (esiste in realtà unicamente nelle borse a tiratura limitata), ma solo un numerino inciso sotto la linguetta esterna.

IMM 011

Non c’è nessuna plastica attorno ai manici quando la comprate in boutique,ma presenta la sua sacca beige con la scritta LOUIS VUITTON, oppure,se si tratta di piccoli accessori (come cinture o portafogli) la scatola marrone ruvida con il marchio inciso e la linguetta in pelle.

IMM 012

Questo per esempio è un falso.

Louis Vuitton usa sempre lo stesso font: la O delle borse autentiche è tonda,ed il font delle etichette uguale. E’ importante controllare la grandezza del carattere e lo spazio tra un carattere e l’altro.
Inoltre chiedetevi: LV ha mai fatto questo modello? Eventualmente cercatelo in catalogo sul sito ufficiale o recatevi in boutique.
Chicca finale: le borse ORIGINALI sono sempre MADE IN FRANCE, le cinture sono MADE IN SPAIN. Incollatevelo in mente.

Good Shopping.

24 Comments

  • Tea Joeli scrive:

    Mi piace il tuo blog:)

    A presto)))

    http://www.thebrunetteworld.com

    xxx

  • Diletta scrive:

    Thank you girls…!!!

  • Diletta scrive:

    …..Follow me…if you want!!!

  • DeLiz scrive:

    Ciauuuuu Diletta! ♥ Grazie mille per essere passata da me e per essere diventata mia follower!!! :) Il tuo blog è davvero carino! mi piacciono un sacco i brillantini fucsia della freccia e questo post è davvero molto molto interessante e utile! Ti seguo anche io ovviamente!!
    a presto carissima! baci baci
    LiDì

    http://fashiondeliz.blogspot.com

  • notsoChiara scrive:

    brava molto utile!!!
    la prossima marca può essere Chanel?

    C:
    http://moneygonefor.blogspot.com/

  • Diletta scrive:

    Si si….parlerò anche di Chanel…
    LV è più semplice da autenticare…per Chanel il discorso è un pò più complesso…

  • Valentina scrive:

    ottima guida di riconoscimento;)

    baci

    The chic attitude

  • Alice scrive:

    Ciao..
    Mi piace il tuo blog, è molto interessante! Però ci tenevo a fare una precisazione riguardante la tela interna delle LV damier.
    Io ho acquistato nel monomarca di via Montenapoleone a Milano lo scorso inverno la Speedy 30 damier e ti assicuro che la tela interna di tutti i modelli damier non è marrone, ma rossa! Che mi abbiano venduto un fake credo sia proprio impossibile! Non è una critica, volevo precisarlo più che altro per le ragazze che seguono il blog e che magari si trovano ad avere le idee un pò confuse!
    Però c’è una cosa che mi lascia perplessa..tra i commenti vedo (senza fare nomi) aspiranti fashion bloggers (se si possono definire tali) che non hanno notato questa cosa.. Credo che una ragazza che dovrebbe essere una ”musa” per le lettrici o comunue più esperta di moda di tante altre, dovrebbe sapere certe cose e non limitarsi a commentare ”ottima guida ecc..”! I complimenti te li faccio anch’io, ma se qualcosa non mi torna lo dico semnza problemi! (Ripeto che non sono critiche a te, anzi il tuo blog è interessantissimo!) ciao ciao spero mi risponderai!

    • Anonymous scrive:

      CONFERMO e mi permetto di fare un’ulteriore precisazione: MODELLI LINEA DAMIER – INTERNO ROSSO-. Interno modelli linea DAMIER AZUR E MONOGRAM- INTERNO CHIARO-

    • Anonymous scrive:

      Avevi scritto giusto… interno marrone per monogram, interno rosso per damier ebany…nessun errore :-)

  • Diletta scrive:

    Ciao Alice,ti rispondo con molto piacere…hai ragione sulla tela all’interno della borsa damier…la tela è rossa…anche io faccio degli errori dettati purtroppo dalla fretta nello scrivere il post…correggerò subito…e grazie!!!
    cmq sia ritengo che le critiche,quando sono costruttive come le tue,siano meglio dei complimenti!!!
    Spero che continuerai a seguirmi!!!

  • Alice scrive:

    Grazie mi fa molto piacere!certe blogger con commenti come il mio si limiterebbero a cancellare, anche se non ci vedo niente di male!Continua così e vedrai che sarà sempre di più la gente a seguirti!Buona Giornata! 😉

  • Anonymous scrive:

    allora,il numerino inciso in alcune borse si trova all’interno, ad esemèpio nella speedy 25 lo potrai trovare sotto la sacchettina interna alla borsa. La scatola esiste anche senza linguetta in pelle. devi essere più presica altrimenti confondi le idee. ciao
    giorgia

  • Diletta scrive:

    Giorgia grazie per essere passata e aver letto i miei post….non è facile scrivere una guida perfetta,perchè non bisogna dilungarsi e dare nello stesso tempo tutte le informazioni necessarie…
    Cmq sia…Io non ho mai visto una scatola a cassetto Louis Vuitton (utilizzata per gli accessori)senza linguetta in pelle…e fidati ne ho parecchie!!!(…ma se tu dovessi averne una originale mandami le foto in posta e sarò lieta di aggiungerle alla guida)
    Per quanto riguarda il numero di cui parli, sotto la tasca interna e precisamente inciso sulla linguetta di dx, esiste in tutte le speedy (non solo nella 25),non ne ho parlato perchè si tratta solo di un numero di lotto,non è un codice seriale…ma hai fatto bene a citarne l’esistenza…
    La differenza tra lotto e numero seriale è la seguente:
    Il numero seriale è unico per ogni borsa(ogni borsa avrà ,quindi ,un numero diverso,per intenderci)
    Il lotto è un numero che contraddistingue una partita di borse e apparterrà a una serie di borse che fanno parte di quel lotto suddetto..
    Spero di essere stata più chiara…
    Grazie a te comunque..

  • Anonymous scrive:

    ciao volevo dirti che non è vero che tutte le borse sono made in france perchè io ho compato da vuitton a palermo la pochette e c’è scritto made in spain.. e mi sembra impossiblie che da LOUIS VUITTON stesso vendano dei falsi…

  • @Anonimo delle 13.58…tu hai ragione,infatti esistono alcuni modelli che sono “Made in Spain” ma si tratta di edizioni particolari.Comunque sia,se hai letto bene il post,si parla in particolare della Speedy,che è sempre “Made in France”.I miei sono consigli orientativi…è ovvio, poi,che esistono alcune eccezioni…

  • Anonymous scrive:

    I miei accessori e le mie cinture comprate in boutique, anche il più piccolo portacard portano tutte un numero ID come le borse un tagliando in pelle con ID number e le cinture sono tutte made in France! prima di scrivere “baggianate” accertatevi… Grazie. N.Griffe

  • Anonymous scrive:

    cara informatrice bravissima e attenta,posso avere altre informazioni sulla colorazione del canvas della borsa’ anche dei manici come riconoscere l’autenticita’ attraverso la tua descrizione di pellame e colorazione nel momento in cui si compra,ovvero la colorazione dei due manici è sempre chiara? la consistenza del canvas della borsa è morbida dura o semi rigida? le nervature del matriale come distinguerle da un falso? il tessuto interno delle borse vintage come si presenta? io ne ho una acquistata in un vintage molto carina, l’interno si presenta color avorio senza griffe,sto guardando che ha un’etichetta orizzontale piccolina vicino alla zip dorata con su scritto louis vuitton.credi sia vera dalla mia descrizione? o comunque potresti aiutarmi a riconoscere un’autentica vintage da un’autentica vuitton sempre originale? scusami per le tantissime richieste che ti rivolgo,ma vedo che sei maestra in materia.ciao.Antonella

    • Anonymous scrive:

      cara Antonella,mi permetto di rispondere (sperando di non offendere il Vogue Advisor) perchè ho diverse Vuitton tutte acquistate in negozi monomarca Vuitton…quindi sicure! I manici delle borse di Vuitton- se parliamo della linea monogram (cioè quella logata classica), damier (quella marrone con scacchetto) e damier azur (Scacchetto sull’azzurrino, sono sempre in vacchetta e se il prodotto è nuovo, sono chiarissimi ma con il tempo cambiano colorazione e diventano color tabacco e più la borsa si utilizza e più il colore della pelle diventa vissuto e più bello. La consistenza del canvas non è nè morbidissima nè semirigida..ma con il tempo comunque si ammorbidisce. Malgrado vari acquisti da Vuitton, vi assicuro che i falsi DOC sono difficilmente distinguibili dagli originali. Unico modo efficace è metterli vicino (il falso e l’originale). In questo modo si notano oltre alla diversa perfezione delle cuciture, una diversa tonalità della colorazione della tela…IL LUCCHETTO, è IMPORTANTE…QUELLO ORIGINALE E’ DI VERO OTTONE E PESA!!!! Ma non tutte le borse hanno il lucchetto.Le borse nel classico monogram hanno l’interno chiaro come la tua….A presto, Eliana

    • Anonymous scrive:

      ciao io ho preso una speedy 30 usata ed e’al 100% originale..la ho confrontata con quella di una amica presa in boutique..ma nella mia manca l’incisione 30 sotto la linguetta…e’una borsa del 2010…come mai questa differenza?

  • Federica scrive:

    Grazie della segnalazione.
    Molto utile.
    Altre guide per evitare truffe li trovate su http://www.luxurytimes.net.
    E’ un negozio, vende borse di lusso usate, gioielli e accessori. Se li contatti, rispondono subito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*