Milano Fashion Week day four

Milano Fashion Week. Quarto giorno.


Silvio Betterelli

All’interno della suggestiva cornice di Palazzo Clerici ha sfilato una donna dall’allure bon-ton, che indossa colori tenui e gonne che svelano appena il ginocchio. I drappeggi e le pinces sono il filo conduttore di tutta la collezione e regalano forme sinuose a gonne, pantaloni e abiti.
L’unica fantasia permessa a tutto questo rigore è una inaspettata stampa a macchia d’inchiostro.
Frankie Morello
Mi piace chiamarla Fashion Show, perchè Frankie non delude mai e il suo è sempre un vero e proprio teatro. Le modelle non sono solo dei manichini, ma delle attrici che ballano, scherzano e interagiscono con gli ospiti. Ogni cosa fa show, le collane a forma di fotocamera usate per fingere di scattare fotografie, i cerchietti dalle forme estrose e inconsuete che si trasformano in una gondola, nel colosseo o nella torre di Pisa.
Perchè la sua è una collezione dedicata all’Italia, al colore e al folklore del nostro paese.
Una cartolina divertente e giocosa, che sfoga il suo estro in una collezione forse un po’ teatrale e difficile da indossare, ma che sicuramente non passa inosservata, pensata per chi non si prende mai sul serio.
Una collezione per tutti, ma non da tutti.

Moschino Cheap & Chic.

Già l’invito diceva tutto: un cartoncino in cartone biodegradabile con annesso sacchettino di semini per piantare ortaggi o piantine.
E così, siamo stati accolti in un mercato di frutta,verdura e fiori, a completa disposizione degli ospiti. Naturalmente anche noi abbiamo approfittato per portare a casa qualche pesca e un pò d’uva, ma c’è anche chi ha riempito il sacchetto con melenzane e lattuga ( Giuseppe Di Rosalia ndr).
La collezione era tutta incentrata nel tema “Eco Chic” per dimostrare che la bellezza nasce dalla natura, anche nel settore Moda.
Quindi, le cinture sono fatte di rafia, i cerchietti hanno forma di carota e sugli abiti sono stampati frutta e ortaggi. Molto molto divertente, ma sopratutto diversa.

11 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*