Scatti di moda e di parallelismi ottici.

Metti quella passerella a cielo aperto dei pre-sfilata, prendi le fashioniste super-glam italiane e non, un pizzico di estro, un pugno di righe, ed è fatta. Che sia un blazer, uno skinny-pants col fondo a zampa, una gonna, non importa, ciò che conta è la presenza di una fantasia parallelista che si comporti da cornice. E che sia eccentrica, black&white per le più conservatrici o ipercolorata, orizzontale per chi osa di più, o verticale per le illusioniste che credono nella magia delle stripes che slanciano gambe e fianchi. E che stupisca, meglio ancora se sposata ad altre righe in un binomio che abbia come comune denominatore la scelta di una cromia di base, uguale ma diversa, che amalgami l’insieme come l’olio per la maionese. E che non possieda discrezione e neanche misura. Che si faccia notare, emozionando l’occhio di chi la guarda. Perchè la moda non è altro che questo: l’abilità mista a quel pizzico di sfrontatezza creativa capace di procurare un palpito ad un qualsiasi spettatore per strada.

Font Tumblr/ Vogue/Stockholm.Street.style

15 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*