#Venerdì. Le meglio cose. Desiderare desideri.

 

 


“Ci sono bellissime storie d’amore nel fondo delle borse, tra i pacchetti di sigarette e le chiavi; per questo a volte si fa fatica a trovarle, semplicemente perchè tentano di nascondersi per poter rimanere lì.” Fabio Volo.

Uomini. Borse. Amori. E’ che noi concepiamo tutto allo stesso modo: ci mettiamo passione. Siamo quelle che pretendono di possedere qual cuore si ama, perchè il rassegnarsi della sola presenza sarebbe come una Chanel a noleggio che bisogna restituire prima o poi. Siamo quelle che accontentarsi mai. E che alle leggi di Murphy preferiamo l’oracolo di un’amica, che se non è disponibile, c’è sempre L’App di Paolo Fox sull’Iphone.
E desideriamo: non cose, ma desideri. Noi, che la pace interiore di chiuderli in un cassetto, mai. Quel cassetto è per la lingerie, ed è già così colmo che quando cerco una cosa salta fuori quella coulottes comprata due anni fa ed è come se la vedessi per la prima volta.

 

E proprio mentre rovisto nei miei cassetti, che noi donne -si sa- due cose contemporaneamente le sappiamo fare, tra la guepiere mai indossata e la mutanda del marchese, penso a tutto questo. A quanto sono simili per noi i desideri. A quanto il cuore somigli alle nostre borse, che nessuno se lo aspetta ma dentro c’è un mondo di cose. Alla cocciutaggine e al menefreghismo che ci tappa le orecchie quando ci innamoriamo della clutch di Alexander McQueen e una vocina interiore ci urla che non ne vale la pena, che è troppo piccola, troppo scomoda, troppo tutto. La stessa vocina stridula che ci disincanta in fatto di uomini e che puntualmente non ascoltiamo.
Perchè noi desideriamo desideri. E non siamo altro che lo specchio delle borse che ci piacciono di più: vanitose e un po’ stronze.

Font Tumblr

 

3 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*