Quando l’amore brucia l’anima.

E’ capitato. Per caso. Come capita la pioggia nei pomeriggi di fine estate e vorresti premere il tasto backspace sulla tastiera per tornare indietro ad indossare un costume come outfit. E’ capitato perchè non avevo niente di meglio da fare che stare sul divano e giocherellare con il telecomando di Sky. Ho premuto start e sono caduta dentro ad un film, tipo Alice quando scivola nel suo Paese delle Meraviglie. Ed anche se oggi volevo scrivere di moda e trend del momento, ho capito come quel film possa parlare di moda più di quanto faccia un post sul ritorno delle scarpe a punta o sul tartan abbinato ad altro tartan.
-Quando l’amore brucia l’anima- una ragazza inizia a sognare.
E ho capito. Che le gonne a ruota di Reese io le vorrei tutte, in blocco. Cappottini, camicie abbottonate e foulard al collo compresi, perchè quella femminilità appena sussurrata è la cosa più intrigante che abbia mai visto. Che sono sensuali, ed ogni tanto bisognerebbe guardare indietro per imparare a non ostentare.
Che le ragazze di ieri, quelle che gridavano, e piangevano, e si emozionavano, e cantavano, e saltavano sulle note di un rock&roll non sono così lontane da me. Che sono le nostre nonne ed erano civette quanto noi.
Che Joaquin nella camicia nera di Johnny Cash è più sexy di Rob Pattinson e tutti i Volturi messi insieme. Che è dark, dannato e irresistibile. E che i cattivi ragazzi, quelli che ci piacciono, si conquistano ascoltando il loro cuore. E dicendo almeno tre volte no prima di dire si.
Che i Wayfarer sono assolutamente favolosi, non è che è cambiato molto da allora. Tanto quanto l’eyeliner continua ad incorniciare i nostri occhi. Ed ecco, questa è una cosa importante che dovrei imparare a fare bene: stendere una riga perfetta perchè fa la differenza.
Che non esistono più le sottovesti di una volta, che si sono estinte come i dischi in vinile e i telefoni con la cornetta fissa ed il filo arricciato. Ma dovrebbero essere rivalutate e sostituite ai perizoma effetto filo interdentale.
Che l’amore, quando brucia l’anima, vince sempre. Anche se passano le stagioni, i compleanni, le estati e gli inverni. Anche se si sbaglia. Alla fine vince. E se non è vero, lasciatemelo credere, perchè io sono un’inguaribile romantica e questo non è solo un film. E’ una storia vera, quella delle passioni, della musica, dei baci rubati. Quella di Johnny e della sua June.
Credits Tumblr

3 Comments

  • Che dire..ti passo a prendere con la DeLorean e facciamo questo salto nel tempo?

  • Anonymous scrive:

    tesoro hai ragione quando l’amore brucia l’anima il tempo si ferma!!!!!!il mio mitico amore resiste alla lontananza agli anni che passano inesorabili,ma lui è sempre al centro del mio cuore…ho provato a negarlo, a fuggire a cercare altri amori,ma lui è lui nn esiste nessun altro x me,sono passati 19 anni….io lo aspetto so che prima o poi lo rivedrò!!!!!!!nn ho mai smesso di pensare a lui,nn è mai passato un giorno in tutti questi anni ,in cui la mia mente nn sia corsa a cercarlo e la mia bocca nn abbia sussurrato il suo nome!!!so che penserete io sia pazza ,forse si, sono ancora pazza di lui!!!!baci selvaggia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*